Home / News / Calcio: i risultati del week e l’incontro sul tema dell’assistente di parte
1

Calcio: i risultati del week e l’incontro sul tema dell’assistente di parte

Gli Allievi si confermano in grandissima forma e superano 2-0 anche il Cotignola centrando la terza vittoria consecutiva. I ragazzi di Zaghini, complice un caldo primaverile piuttosto fastidioso, non sono riusciti a imprimere un ritmo vivace alla partita.

Dunque, pur collezionando le migliori occasioni, hanno faticato tremendamente a sbloccare il punteggio. Alla fine la costanza è stata premiata e lo Junior Coriano vicino al novantesimo è riuscita a passare in vantaggio con la prima rete di Benaddi, una magia che si è infilata proprio sotto l’incrocio.

Nei minuti di recupero raddoppio di Mini con un diagonale micidiale. Anche se la prestazione non è stata smagliante, complimenti per la caparbietà di una squadra che non ha mai smesso di crederci. Chiude il campionato il recupero con il Low Ponte, occasione per andare in vacanza in bellezza.

Nel frattempo venerdì inizia il torneo di Verucchio contro i padroni di casa e i biancorossoblù vorranno certamente fare bella figura.

Per i Giovanissimi Regionali il campionato si è chiuso con un 6-1 tennistico contro la più forte Romagna Centro. Non contava nulla al fine della classifica e i ragazzi di Migani sono arrivati alla sfida stanchi, accusando le fatiche di un cammino ricco di insidie ma anche soddisfazioni, ottimi segnali di crescita e pure due vittorie contro Torconca e Russi. A segnare il gol per lo Junior Coriano è stato il centrale Gemma con una botta al volo su calcio d’angolo.

Alti e bassi anche dal “Torneo Campidelli“, dove i Giovanissimi hanno raccolto una vittoria contro il Rivazzurra (4-2), e un ko dalla Fya (1-4), che pregiudica il passaggio del turno. La missione riscatto passerà dal torneo di Misano.

Intanto lunedì sera i mister della Junior Coriano assieme al responsabile tecnico Achille Fabbri e alla dirigenza si sono incontrati per stilare un bilancio e i prossimi appuntamenti.

Poco più tardi si è svolta con l’arbitro ed ex guardalinee internazionale sammarinese Massimo Zanotti la riunione dal titolo “La figura e l’importanza dell’assistente ufficiale e di parte nelle partite del settore giovanile”. Il dibattito, nonché momento formativo, è stato molto interessante.

La prima distinzione è stata tra il ruolo degli assistenti ufficiali (per i più grandi dai campionati di Promozione in su), e di parte (dirigenti o tesserati, compresi anche giocatori per il settore giovanile, ovviamente uno per squadra in campo). I secondi, ovviamente collaborando positivamente con l’arbitro, hanno l’unico compito di stabilire quando la sfera è uscita dalla linea laterale, mentre ogni altra segnalazione spetta al direttore di gara.

“In caso di ritardo degli assistenti ufficiali, l’incarico può essere svolto da un tesserato della società, compreso un giocatore – spiega Zanotti – e chi viene designato, da regolamento, successivamente non può entrare nel rettangolo verde sostituendo un compagno, mentre il contrario è ammesso”.

Ovviamente nel corso dell’incontro sono emerse anche altre curiosità e non poteva mancare un parere sulla moviola in campo, prossimamente in funzione.

“La bandierina viene utilizzata soprattutto per chi osserva la partita sugli spalti, penso che l’insulto più grande che possa essere mosso a un guardalinee sia quando lo si accusa di essere disallineato. L’assistente non deve essere considerato un arbitro fallito, spesso il guardalinee sceglie questo ruolo perché gli piace avere una visione di gioco differente, ma il suo lavoro è molto prezioso. La moviola in campo? Se sarà un flop come l’utilizzo del doppio arbitro non lo so, sicuramente le polemiche non cesseranno, ma ci sarà da divertirsi”.

Luca Filippi
Addetto alla comunicazione Polisportiva Junior Coriano.